La migliore stampante fotografica per iphone

 

Come scegliere le migliori stampanti fotografiche per iphone del 2018?

 

Per chi vuole conservare un ricordo tangibile di una serata con amici o in famiglia, disporre di uno strumento pensato per la stampa di immagini diventa una necessità.

La scelta tra modelli specifici o prodotti multifunzione, collegabili anche con i recenti smartphone e iphone in circolazione, allarga il parco titoli a dismisura. Abbiamo pensato perciò di raccogliere in una guida i punti principali di cui tenere conto prima dell’acquisto.

Parlando di stampanti fotografiche, il punto su cui battere è quello di una resa delle immagini adeguata; se la ricerca è per ambito professionale il basso costo scompare magicamente, perché per venire incontro ai bisogni di un professionista i prezzi sul mercato tendono a salire.

Se invece la richiesta non è così specialistica si riescono a trovare oggetti niente male anche con una spesa contenuta. Sul mercato esistono stampanti che lavorano principalmente in quadricromia, quando non in esacromia. Nel secondo caso si ottiene una ricchezza di colori tipica dei prodotti di fascia alta, quindi il nostro consiglio è di puntare come base alla quadricromia. Altra nota distintiva è la scelta del tipo di stampa: laser o a getto d’inchiostro.

Il primo tipo è indicato maggiormente per documentazione e per chi ha necessità di stampare un gran numero di fogli, il secondo ha dalla sua la possibilità di scegliere e utilizzare le cartucce sfruttando un colore piuttosto che un altro. In aggiunta, nei modelli portatili o mini, si sta affermando la stampa per sublimazione: una pellicola fotografica, grazie al calore produce una reazione chimica tale da impressionare l’immagine sulla carta da stampare. Quest’ultima modalità ha dalla sua il pregio di avere subito sotto mano una copia fisica della foto, con il limite però di un formato ridotto.

Le esigenze personali di ognuno tendono a ampliare il bacino e la richiesta delle operazioni disponibili; avere un prodotto multifunzione consente di risparmiare spazio in casa, ma per forza di cose si tende a un generale bilanciamento della parti. Un prodotto studiato appositamente per le foto riesce a dare il meglio. Immancabili in uno strumento di questo tipo la presenza di una o più prese Usb, per un trasferimento immediato. La connettività Wi-Fi e la predisposizione alla tecnologia Bluetooth, per un collegamento rapido ed immediato, vanno a chiudere il corredo essenziale che non dovrebbe mancare a nessuna stampante fotografica di buon livello.

 

 

Kodak – KPM-210W

Principale vantaggio

Le dimensioni ridotte e la rapidità con cui si ottiene una stampa in formato portatile, la rende una compagna di viaggio ideale per fotoamatori spesso in movimento.

 

Principale svantaggio

Alcuni clienti non hanno gradito l’operatività ridotta e minimal presente nell’app Kodak, indispensabile per far funzionare a dovere la stampante.

Acquistare su Amazon.it - Prezzo: (€99.99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Intuitiva

La stampante Kodak racchiude in un corpo allungato ma dalle dimensioni compatte, l’ideale di una stampa fotografica accessibile a tutti. La semplicità dell’interfaccia è ben riassunta nella tecnologia one touch; non servono troppi tasti ma solo quelli giusti, da quello deputato all’accensione passando per il simbolo dell’autonomia della batteria. Il resto è trasferito su un App dedicata, grazie a cui operare piccole modifiche alla foto e caricare l’immagine che si vuole stampare, in poche e semplici mosse.

La compatibilità con la tecnologia Bluetooth e il supporto alla connettività Wi-Fi si iscrivono in questa filosofia: collegamenti rapidi e senza fili, trasferimento immediato da un base digitale fino all’impressione fisica e tangibile dell’immagine su carta. Gli utenti che l’hanno sperimentata non hanno riscontrato problemi di compatibilità con i sistemi operativi Android e iOS, inserendola tra le migliori stampanti fotografiche per iphone presenti sul mercato.

Qualità immagine

La resa di un’immagine in un prodotto del genere è il punto focale e si carica di grandi aspettative, parlando della migliore stampante fotografica in circolazione. Il modello Kodak unisce la portabilità e un formato mini così da bilanciare l’ingombro con la comodità offerta all’utente. Pur se restituisce un’immagine dal formato che si avvicina a quello di una carta di credito, la tecnologia e la modalità di sviluppo della foto, si dimostrano all’altezza del compito.

Il processo di sublimazione termica con cui opera la stampante restituisce colori brillanti, con una pulizia e una grana dell’immagine in grado di soddisfare anche l’occhio più smaliziato  come quello professionale. L’opzione di un ingrandimento massimo fino a 4 volte, non perde in definizione, con una risoluzione massima dichiarata di 300 dpi. Buono anche il set di piccole modifiche sfruttabili tramite l’App Kodak.

 

Rapporto qualità/prezzo

Quando si ha a che fare con la miniaturizzazione di componenti, il basso costo non sempre è dietro l’angolo, pronto a convincere anche l’utente più scettico circa la bontà dell’acquisto. In questo caso però il tutto ci pare aver trovato un equilibrio sul piatto della bilancia, anche in virtù della bontà costruttiva con cui è realizzata la stampante fotografica.

Le dimensioni compatte si legano a un senso di robustezza generale che non lascia dubbi circa la cura spesa da Kodak su questo punto. All’interno della confezione trovano posto 6 fogli di carta fotografica adesiva, un primo passo per iniziare a testare la resa su supporto fisico di un‘immagine appena trasferita. Grazie alla tecnologia Near Field Communication, i dispositivi collegati comunicano senza difficoltà, con il risultato per l’utente di avere sotto mano nel giro di un minuto una stampa che non lascia delusi, con un’autonomia in grado di reggere una stampa massima di 40 copie.

 

Acquistare su Amazon.it - Prezzo: (€99.99)

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...
Cookies: Su questo sito possono essere presenti cookies tecnici di terze parti che permettono di fare analisi di tipo statistico su visite e comportamento dell'utenza, in particolare si tratta di cookies gestiti da Amazon e Google con il servizio Google Analytics.